Quinto anno, Corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza

Adoro leggere, uscire, divertirmi; ma sono soprattutto un sognatore. Con i piedi per terra sogno che le mafie spariscano, ma a renderlo possibile potrà essere solo una società di uomini che pensa al bene collettivo e non al personale tornaconto di ognuno.
Questo è un affare di tutti, ma soprattutto dei giovani. Essere giovani non è una scusa per essere distratti, perché rimanere in silenzio di fronte a ricatti, corruzione e omicidi significa alimentarli, e alimentare i crimini di mafia vuol dire permettere che nulla cambi. Ecco perché sono qui.